31/3/2008

Questi sono i voti del nostro pungente Domenico Mughini!!!

 

 

Inizio ufficiale: 20:00

Inizio reale: 20:45

SQUADRA 1:

          Enrico: Voto 5. Non è il solito uomo – squadra che gioca a tutto campo e non si stanca mai. Oggi lo si vede un po’ demotivato e senza la giusta ispirazione. Si fa anticipare troppo spesso da Francesco in attacco e non imposta a dovere. Lo si sente lamentarsi anche per la stanchezza durante la partita e questo la dice lunga… Comunque cerca, come sempre, di dare il suo contributo alla causa…persa. MOLLE

          Ciccio: Voto 6. Quando ha la palla tra i piedi hai pochissime possibilità di levargliela ed infatti è l’unico della sua squadra che riesce ad impostare (bene) dalla difesa ed a segnare un po’ di goals dei suoi con missili terra-aria e terra-terra che non lasciano scampo al portiere. Dopo metà partita cade in una “scazza” catatonica e si limita ad appoggi semplici. PREDICATORE NEL DESERTO

          Fabio Lenders: Voto 5. Siamo nel mondo dei “Grandi Fratelli” e costantemente sotto “osservazione”. Così è arrivata notizia a Didier Drogba che il Nostro abbia indossato la sua maglia e sono partite raffiche di querele e smentite…!!! A parte gli scherzi ha lasciato partire come suo solito una moltitudine incredibile di fulmini che pareva Pegasus, uno dei quali ha centrato il bersaglio. Mezzo voto in più perché in porta ha fatto il suo, con comprensibili bestemmie annesse nei confronti dei compagni smarriti… BOMBAROLO DISINNESCATO

          Martino: Voto 4. Sponde semplici, appoggi banali, soliti tiri con piede inclinato anche quando basterebbe un comodissimo “piattone”. Sbaglia l’impossibile sotto rete e non dà mai una mano in difesa. Nient’altro. DATEGLI LA MAGLIA DI PANCEV (per chi lo conosce…)

          Orazio: Voto 3. Per quanto riguarda la sua prestazione prettamente calcistica (Voto 5) non riesce proprio ad incidere pur avendone le capacità, sia di visione di gioco, che di tiro, che di dribbling. Sbaglia parecchi passaggi che di solito fa con facilità e s’inventa tunnel e giocate da ultimo uomo in difesa, con conseguente goal della squadra avversaria. Entrate come le sue, in partite “serie”, verrebbero tranquillamente sanzionate con una serie di cartellini, ma quantomeno comprese. In una partita come questa non te ne fai una ragione. Gli “scusa” di dopo suonano un po’ come “caricatura” perché almeno…in seguito…eviti di farli…

Voto 1 invece per l’arrivo…ehm…come dire…dunque…TARDIVO al campo (ore 20:40) che costringe a giochicchiare gli altri NOVE per più di mezz’ora.  GIORNATA NO

 

 

SQUADRA 2:

 

          Francesco: Voto 8. Avesse giocato solo ed esclusivamente nella sua metà campo avrebbe comunque meritato un bel  7, dato che non c’è niente da fare, da quella parte non si passa. Fisico e tecnica impressionanti. Non si accontenta di frenare ed impostare e così spesso si fa trovare come un giovincello dalle parti dell’area avversaria, andando più volte a segno. A saperlo prima, che stava così, avremmo potuto davvero giocare in NOVE… FAC TOTUM BENISSIMUM

          Enzo: Voto 7. Se la partita fosse stata divisa in due tempi, nel primo avrebbe meritato che gli si chiedesse la carta d’identità per credere davvero che fosse lui, lento ed impreciso com’era. Nel secondo (virtuale) spezza il fiato e torna il solito giocoliere che fa mille dribblings (un po’ troppi) e sponde e passaggi e tiri e torna in difesa e toglie palla e non molla mai l’osso. DUE FACCE

          Domenico: Voto ?. Per quanto riguarda la mia prestazione preferirei, per evidente conflitto d’interessi, che facciate voi, se volete. ASPETTO

          Antonio: Voto 6,5. Inizia la partita con l’aria di quello che non ha dormito per due notti (ed infatti è proprio così!) e con l’espressione che dice: “Abbiate pazienza, vi prego!”. Piano piano però entra nel vivo dell’agonismo e sforna forse la migliore prestazione da quando calca i campetti All Star (che io rinominerei ALL SCARS per quanto ci riguarda). In difesa si “immastinisce” e si propone con frequenza in attacco facendo pochissimi errori in fase di appoggio ed arrivando anche a fare due goals, di cui uno che suscita incredulità in lui stesso. VAI COSI’, CHE E’ UNA FIGATA!

Martino Baggio: Voto 7-. Personalmente gli avrei messo 10 solo per il nome che portava tatuato sulla schiena. Gioca come al solito per tutta l’area di gioco e fa una serie incredibile di movimenti intelligenti atti a smarcarsi e farsi trovare libero e nella migliore posizione per ricevere un passaggio. Tanti assist tentati, con una buona percentuale di riusciti. Quel “meno” nella votazione è soltanto uno sprono perché tenti più volte di insaccare quella palla, che spesso non aspetta altro. MA DAVVERO FUMA COSTUI???

 

31/3/2008ultima modifica: 2008-04-01T13:33:17+02:00da scarsoni
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “31/3/2008

  1. Bravo Domenico Mughini 10-. Splendide pagelle! il meno è per ripicca per il 5 che mi hai messo!(Grazie cmq per l’attribuzione di uomo-squadra)

  2. A Domenico darei voto 7.
    Ottima l’intesa con i compagni di squadra, anche se qualche volta si lascia andare nel voler tenere troppo la palla.
    E’ sempre un piacere giocare con lui, dà sicurezza in avanti.
    Uè Lunedì mi sono proprio dinertito spero di continuare così e che gli acciacchi quest’anno mi abbiano abbandonato.
    Grazie a tutti…

I commenti sono chiusi.